venerdì 19 ottobre 2012

Pizza in teglia






Questa è la mia versione della pizza in teglia... da anni  sono solita fare la pizza utilizzando farina 00 e farina di semola rimacinata, latte, acqua, olio extravergine d'oliva, lievito di birra,un pochino di zucchero e sale. Il procedimento da me seguito è stato per anni quello di fare un impasto con tutti questi ingredienti lavorandolo con le mani finchè questo non diventava  liscio.
Una volta ottenuto questo risultato, conferivo all'impasto la forma di una palla, lo posavo su una terrina infarinata, lo coprivo benissimo con una tovaglia e lo facevo lievitare un paio d'ore in luogo lontano dalle correnti (in genere dentro il forno spento). Trascorso il tempo, lo stendevo  in una teglia rivestita di carta forno e lo lasciavo lievitare un'altra ora..quindi condivo con salsa, origano, caciocavallo grattugiato, un filo di olio e infornavo. Cinque minuti prima di spegnere univo la mozzarella.....
Siccome ho specificato, nella presentazione a questo blog, che sono una persona che ama visitare su internet blog, siti e forum di cucina....visitando il forum di coockaround (forum che seguo da tempo) ho trovato una ricetta uguale alla mia  a livello di ingredienti relativamente, nello specifico, all'impasto...ma che seguiva un procedimento completamente diverso....un giorno ho voluto provare (non lo nego, con qualche dubbio....)..in pratica anzichè fare l'impasto a forma di palla e farlo lievitare, questo veniva steso direttamente nella teglia e condito (tranne che con la mozzarella). Quindi veniva fatto levitare per 3 ore e infornato
La ricetta è di Cinnamon e s'intitola 'La mia pizza, morbida morbida' e l'ho trovata all'interno del forum di coockaround, nella sezione apposita dedicata alle pizze e prodotti da forno .
Nella mia ricetta non seguivo dosi precise relativamente ai liquidi (acqua e latte) ma facevo tutto ad occhio...qui, nella ricetta di Cinnamon (o meglio, nei commenti a questa ricetta) ho trovato anche le dosi precise sia dell'acqua che del latte..
Inoltre, una volta provata,...il risultato finale mi ha  soddisfatta e mi è piaciuto veramente!!
 Facendo lievitare la pasta con il condimento sembra che la salsa e la pasta vengano a formare ancora di più un tutt'uno..rispetto a quando seguivo il procedimento tradizionale..inoltre la pizza lievita ugualmente benissimo, e il risultato è ugualmente ottimo: una pizza morbida all'interno ma con una base consistente e piacevole!!!!
Inoltre anche il giorno dopo si mantiene morbida ed è buona riscaldata o anche fredda! (ma questo accadeva anche quando seguivo il metodo tradizionale)
Insomma, ho attinto dalla ricetta di Cinnamon solo relativamente al procedimento: gli ingredienti sono gli stessi che io uso da anni (anche se coincidono con quelli di Cinnamon), il modo di preparare la salsa  e il tipo di condimento utilizzato sono i miei


.

Ingredienti  per l'impasto

250 gr di farina di semola rimacinata
250 gr di farina 00
160 ml di latte
130 ml d'acqua
mezzo cucchiaino da thè di zucchero
3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
2 cucchiaini da thè di sale
1\4 di cubetto di lievito di birra

Ingredienti per il condimento

conserva di pomodoro o polpa di pomodoro di buona qualità (in genere io per questa quantità d'impasto mischio una lattina di polpa di pomodoro di buona qualità con una parte di conserva di pomodoro. Si potrebbe anche usare solo la conserva o solo la polpa, dipende dai gusti......la polpa   in cottura si asciuga di meno).
1 spicchio d'aglio
olio extravergine d'oliva
origano
caciocavallo ragusano grattugiato
4 mozzarelle da 100 gr di buona qualità


Operazione preliminare da compiere è quella di preparare la salsa per la pizza: versare in un tegame la polpa e la conserva (o solo una delle due). Unire (a crudo) un pò di olio extravergine d'oliva e lo spicchio d'aglio intero, sbucciato e schiacciato..accendere il gas, coprire e cuocere finchè la salsa non si sarà un pò ristretta. In cottura aggiustare, se necessario, di sale e di zucchero. Quando  è pronta spegnere il gas e farla raffreddare


Preparare l'impasto per la pizza: unire le due farine in una terrina, sciogliere il lievito di birra in poca acqua appena tiepida insieme al mezzo cucchiaino di zucchero. Unirlo alle farine insieme all'olio. Quindi unire latte e acqua e lavorare bene l'impasto con le mani per almeno 10 minuti, finchè non risulerà liscio ed omogeneo.
A questo punto aprire l'impasto, unire il sale e lavorare ancora 5 minuti.

 Una volta ottenuto un impasto liscio e bello omogeneo,  lo stendiamo  con l'ausilio del  mattarello in una teglia rivestita di carta forno e unta di olio extravergine (eventualmente, aiutarsi ulteriormente continuando a stendere con le mani ).
 Quindi condiamo la pizza stesa con la salsa precedentemente preparata ( e ormai fredda). Spolverizziamo con origano e caciocavallo ragusano grattugiato e lasciamo lievitare il tutto , ben coperto (meglio se con la pellicola trasparente sopra la quale avremo sistemato una tovaglia o alcuni canovacci da cucina ) all'interno del forno spento, per 3 ore.



Trascorso il tempo accendiamo il forno a 225°...(quello che uso io è a gas ventilato)..quando è pronto irroriamo la pizza con un filo di olio extravergine d'oliva (versato a spirale su tutta la superficie) e la inforniamo.
Per quanto riguarda i tempi di cottura...generalmente è pronta in un tempo compreso tra i 20\25 o 30 minuti.tutto dipende dal tipo di forno e dallo spessore della pizza (a me non piace troppo sottile)
Io consiglio di controllare il fondo, quando questo acquista un colore dorato la pizza è pronta.
Cinque minuti prima del termine della cottura unire la mozzarella (che io taglio a dadini e strizzo benissimo in modo da eliminare quanta più acqua possibile! So che esiste la mozzarella per pizza ma io preferisco quella normale, di buona qualità. L'inconveniente è che è piena di acqua..ma, armandosi di santa pazienza e strizzandola bene non rilascerà più acqua!)
Appena sfornata irrorare con un leggero filo di olio extravergine e spolverizzare con un altro pò di origano


Ovvio che è possibile aggiungere altri ingredienti secondo il proprio gusto personale.. (ad esempio funghi, prosciutto, ecc)
UNA MIA NOTA PERSONALE: La pizza era davvero buonissima, purtroppo le foto non rendono tantissimo... dalle fette non si nota più di tanto l'interno morbido e ben cotto ( che era presente, ma che, forse a causa della luce artificiale della stanza non viene evidenziato..non saprei.....).
Quando la rifarò,mi impegnerò di più e aggiornerò il post inserendo qualche foto migliore.
ALTRA NOTA PERSONALE IMPORTANTE (aggiornamento al post): quando stendiamo la pizza nella teglia, cerchiamo di fare in modo che siano visibili i solchi delle nostre dita pressando un pochino con dita e polpastrelli (carico la foto che rende meglio l'idea..avevo dimenticato di caricarla.....), quindi la condiamo con salsa, origano, caciocavallo grattugiato e facciamo lievitare 3 ore come scritto...



Con questa ricetta partecipo alla rubrica 'La via dei Sapori' ideata da Serena e Arianna

Nessun commento:

Posta un commento