domenica 21 aprile 2013

Scaccie ragusane con le patate




Questa che mi accingo a postare è una delle varietà di scaccie ragusane..ne ho postato già diverse (e ancora ne ho tante da postare....con il tempo, mi sono proposta di pubblicarle tutte!!!)....
Si tratta di una delle versioni più semplici, non tanto a livello di preparazione ( il procedimento per creare l'impasto è il medesimo delle altre scaccie) quanto a livello di contenuto: un ripieno a base di patate, che vengono però rese saporitissime grazie a condimenti quali: cipolla affettata, un pò di salsa di pomodoro (che avremo precedentemente preparato), pane grattugiato tostato nel padellino, basilico, caciocavallo ragusano grattugiato e qualche cappero sotto sale. Il tutto va condito con l'olio extravergine d'oliva, che dev'essere abbondantino (come del resto in tutte le scaccie, altrimenti è asciutta..). A me piace tantissimo........
La ricetta mi è stata data da mia suocera, la quale a sua volta l'ha avuta dalla sorella di sua suocera, che purtroppo ora non c'è più....
Queste scaccie sono state la nostra cena di ieri, insieme a quelle pomodoro e formaggio


Ingredienti: (dose per due scaccie)

300 gr di farina di semola rimacinata (nelle foto ne ho impastato di più in quanto ho preparato anche un paio di scaccie al pomodoro e formaggio)
1\4 di cubetto di lievito di birra
olio extravergine d'oliva (dovrebbe essere 50 gr ogni kg di farina..io ne ho utilizzato circa 20 gr)
acqua q. b a creare un impasto nè troppo molle nè troppo duro
1 cuchiaino e mezzo da thè di sale

Per il ripieno:

3 o 4 patate tendenti al grande
1\2 cipolla bianca media tendente al grande
qualche cucchiaio di salsa di pomodoro (preparata con: conserva di pomodoro fatta in casa, 1 spicchio d'aglio, basilico e olio extravergine d'oliva. Ho versato la conserva in un pentolino, ho unito 1 spicchio d'aglio intero che  ho eliminato a fine cottura, ho aggiunto un filo di olio, ho coperto e ho cotto per circa una mezz'oretta. In cottura ho corretto di sale e zucchero. A fine cottura ho unito basilico fresco spezzettato con le mani).
basilico fresco a piacere
2 cucchiaini da thè di capperi sotto sale dissalati
qualche manciata di pane grattugiato tostato nel padellino con un goccio di olio (un nonnulla)
qualche manciata di caciocavallo ragusano grattugiato
olio extravergine d'oliva (abbondantino)
sale per le patate (senza esagerare perchè c'è il caciocavallo!!)


Preparare l'impasto: procedimento relativo alla sua preparazione e tempi di lievitazione sono i medesimi delle scaccie (si tratta di una replica):


Mettere la farina in una terrina (o nel piano da lavoro) e unirvi 'olio, il lievito sciolto in pochissima acqua appena intiepidita.





 Unire ora a poco a poco altra acqua e il sale. L'acqua dev'essere in quantità necessaria a creare un impasto nè troppo molle nè troppo duro, quindi va aggiunta poco per volta. Lavorare bene il composto fino ad ottenere un impasto liscio e bello omogeneo.



Quando è pronto conferirgli la forma di una palla, fare una croce sopra con il coltello e fare lievitare dentro una ciotola ben coperto in luogo lontano dalle correnti (io in genere lo metto dentro il forno spento) per circa 1 oretta o tre quarti d'ora (i tempi di lievitazione sono inferiori a quelli della pizza), quando sarà pronta,  la croce   incisa con il coltello sopra la pasta si dovrebbe spaccare...


 Ecco come si spacca la croce una volta che l'impasto è lievitato....


Preparare il ripieno (meglio prepararlo prima dell'impasto, così ha modo di raffreddarsi bene!! Mai mettere il ripieno ancora caldo nella pasta!!!!!!!).
Tagliare a tocchetti le patate.


Sistemarle in una padella con poco olio extravergine d'oliva e la cipolla affettata


Unire anche qualche cucchiaiata di salsa di pomodoro (preparata precedentemente  nel modo descritto sopra)..non una quantità eccessiva, in quanto serve più che altro a dare colore alla preparazione..in ogni caso a fine cottura il composto deve risultare asciutto, quindi la salsa ha modo di restringersi.


Cuocere inizialmente scoperto, poi incoperchiare, finchè le patate non risulteranno cotte. Salare in cottura, ma senza esagerare in quanto poi verranno condite con il caciocavallo......
A fine cottura dovremo avere un composto asciutto, se vediamo che abbiamo un pochino esagerato con la salsa cuocere scoperto, in modo che questa possa restringersi più rapidamente.............


Sistemare le patate in una ciotola di ceramica o vetro e farle raffreddare.
Condirle quindi con:  pane grattugiato tostato, caciocavallo ragusano grattugiato e capperi sotto sale dissalati. Amalgamare bene il tutto.


Unire olio extravergine d'oliva (un pò abbondantino) e mescolare.


Stendere la sfoglia di uno spessore non troppo fine nè troppo grosso.



Sistemare il ripieno come in foto.


Chiudere a mò di calzone, facendo aderire i bordi della parte superiore con quelli della parte inferiore e pigiare bene con le dita per sigillare bene.


Eliminare eventuale pasta in eccesso con un coltello dalla lama liscia.


Creare il cordoncino (rivolgendolo verso l'interno altrimenti la scaccia si apre) e punzecchiare la stessa con uno stecchino o con i nebbi della forchetta.
Sistemarle in una teglia rivestita con carta forno.


Cuocere in forno preriscaldato a 200° (ho utilizzato quello a gas ventilato). Quando le scaccie hanno preso colore sotto ho acceso solo la parte superiore del forno finchè non hanno assunto un colore dorato.
A metà cottura spennellarle con olio extravergine d'oliva, sia in tutta la superficie che nel cordoncino.
Appena sfornate (importantissimo!!!!!!!!!) coprirle subito con un canovaccio da cucina (procedimento valido per tutte le scaccie, fa in modo che si mantengano morbide) finchè non si saranno intiepidite o raffreddate!!




26 commenti:

  1. Sai che non sapevo cosa fossero le scaccie??..adesso leggendo la tua ricetta ho capito che è un piatto Tipico Ragusano..sinceramente molto complesso....non per l'impasto ma per il ripieno...però la trovo nuova..almeno per me che sono di Napoli..e sicuramente gustosa...te la rubo per provarla!! Ciao e buona serata...

    RispondiElimina
  2. Ciao Anna, mi fa molto piacere che questa ricetta ha catturato la tua attenzione e che ti sia piaciuta!!! Ho postato già diverse versioni di scaccie (nel mio blog ho creato un etichetta apposita a loro dedicata...ancora ne devo postare altre..con il tempo mi sono proposta di farlo!!!). Questa con le patate è una delle versioni più semplici, ma a me piace tantissimo, è davvero molto gustosa!! Se dovessi provarla fammi sapere!!
    Un bacione e buona serata anche a te!!!

    RispondiElimina
  3. Sembrano buone e sicuramente risolvono una cena!Attendo la collection completa , mi incuriosiscono molto, qui non sono conosciute.
    Un bacione , e bona settimana.
    Vivi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vivi, grazie mille, sei davvero gentilissima!!! Piano piano completerò la raccolta delle scaccie (racchiusa all'interno della categoria 'scaccie ragusane'), sai, neanche qui in Sicilia sono conosciute dappertutto, trattandosi di una specialità tipica della zona del ragusano...pensa che già a 45 km da Ragusa, in un'altra provincia (e la distanza non è tantissima!!) neanche le conoscono!!!
      Un bacione e buona settimana anche a te!!!
      Rosy

      Elimina
  4. Cara Rosy le tue ricette fanno venire voglia di provarle subito. Ho fatto la scaccia con ricotta e cipolla e nonostante non fosse perfetta come la tua è piaciuta a tutti.
    Un caro abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Barbara, grazie mille, sei veramente gentilissima!!!!
      Mi fa tantissimo piacere che hai provato la ricetta della scaccia ricotta e cipolla, avendo anche voi la ricotta buona ti sarà venuta sicuramente buonissima!!!! E mi fa altrettanto piacere che sia stata apprezzata!!!!Grazie per averla provata!!!
      Un caro abbraccio anche a te!!!

      Elimina
  5. Se te le commissiono me le spedisci ? Se ci provo son sicura che a me scoppiano in cottura !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volentieri!!!! Solo che non ho idea di come possano arrivare......
      Mi fa tantissimo piacere che questa ricetta ti sia piaciuta!!!!
      Un bacione!!!
      Rosy

      Elimina
  6. Ma dai uffa...devo dimagrire e solo guardando queste meraviglio ingrasso!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mila, mi fa tantissimo piacere che questa ricetta ha catturato la tua attenzione e che ti sia piaciuta!!
      Un bacione!!!!

      Elimina
  7. Ciao Rosy ! Le tue scaccie sono perfette ,e ogni volta che le vedo mi viene una vogliaaaa !!!
    Buona settimana, a presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Mary, sei sempre gentilissima!!! Mi fa tantissimo piacere che le mie scaccie abbiano catturato la tua attenzione e che ti siano piaciute!!!
      Buona settimana anche a te e un bacione!!!!

      Elimina
  8. Rosy...ma che bontà prepari!!! mi fai venire sempre più fame!!! bravissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cetty, grazie mille, sei veramente gentilissima!!!! Ti ringrazio tantissimo per i complimenti!!! Mi fa tantissimo piacere che le mie scaccie abbiano catturato la tua attenzione e che ti siano piaciute!!!
      Un bacione!!!!

      Elimina
  9. Buonasera Rosy!!
    Che belle le schiacce, mai mangiate mi viene voglia di provarle, brava che sei!!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  10. Ciao Patt!!!grazie mille, sei veramente gentilissima,mi fa tantissimo piacere che le scaccie con le patate abbiano catturato la tua attenzione!!! Ti ringrazio tantissimo per i complimenti!!!!!
    Un bacione anche a te!!!

    RispondiElimina
  11. Ciao Rosy cara... passa da me, c'è 1 pensierino per te...
    http://zuccheropandizucchero.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, arrivo subito!!!
      Un bacione!!!
      Rosy

      Elimina
  12. Ciao, che invitanti, non le ho mai mangiate, da provare!!!
    Passa da me sul post di oggi sei stata nominata.....
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, grazie mille, mi fa tantissimo piacere che questa ricetta ha catturato la tua attenzione!!! Se le provi fammi sapere!!
      Grazie mille per essere passata da me
      Un bacione!!!

      Elimina
  13. anche questa salvata!!!bravissima e grazie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mammalorita mi fa tantissimo piacere che ti siano piaciute e che abbiano catturato la tua attenzione!!! Ti ringrazio tantissimo per i complimenti!!!
      Grazie a te per averle commentate, sei veramente gentilissima!!!
      Se le provi fammi sapere!!!
      Un bacione!!!

      Elimina
  14. Mai mangiati eppure pensavo di avere una discreta conoscenza della cucina siciliana....
    da fare SUBITO!
    Buona giornata
    Cucina con Dede

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Monica e Patrizia, mi fa tantissimo piacere che questa ricetta ha catturato la vostra attenzione e che vi sia piaciuta!!!Le scaccie sono una specialità tipica della zona del ragusano, nelle altre province della Sicilia non esistono..quindi si tratta di piatto tipico a livello provinciale, non regionale!!!
      Nel mio blog ho creato un'etichetta apposita dedicata a loro, ne ho già postate di diversi tipi, e ancora ne ho altre da pubblicare (piano piano mi sono proposta di farlo!!!!). Se le provate fatemi sapere!!!
      Un bacione e buona giornata anche a voi!!

      Elimina
  15. non li conoscevo anche se mio papaà è siciliano, ma essendo di pasta lievitata e con le patate mi piaceranno sicuramente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come spiegavo a Patrizia e Monica, si tratta di una specialità tipica della zona del ragusano specifica solo di Ragusa e provincia..nelle altre zone della Sicilia non esistono!!! Nel mio blog ho creato l'etichetta 'scaccie ragusane', ne ho già postate diverse...piano piano mi sono proposta di pubblicarle tutte!!!
      Se le provi fammi sapere!!!
      Grazie per essere passata da me!!
      Baci
      Rosy

      Elimina