domenica 29 maggio 2016

A' Giuggiulena o Cubbaita









Sono recentemente rientrata dalla Sardegna, dove ho trascorso un periodo con i miei....prima di accingermi a scrivere il post volevo ringraziare di cuore tutte le amiche che hanno lasciato un commento di saluto nel mio blog e che non ho fatto in tempo a salutare: grazie ancora a tutte:))).

In occasione di tale permanenza ho realizzato una specialità tipica non di quest'isola ma della Sicilia, la regione d'origine di mio padre, al quale appartiene la stessa ricetta che mi accingo a postare.
L'ho realizzata ai primi di maggio, quando le temperature erano fresche, gradevoli, con tanto di vento e pioggia e ancora era possibile preparare specialità di questo tipo, generalmente legate all'Inverno e più nello specifico al periodo natalizio...
un dolce di origine araba (testimonianza della dominazione di questo popolo, ai tempi all'apice del suo splendore, in Sicilia...) realizzato con i semi di sesamo, ingrediente principe, al quale si aggiungono mandorle, zucchero e miele, scorza d'arancia e cannella.
Quando abitavo in Sardegna mio padre era solito realizzarlo spesso, in particolare in occasione delle festività natalizie (e si preoccupava, con un certo anticipo, di reperire i semi di sesamo nel corso delle vacanze in Sicilia, laddove tale ingrediente si trova con estrema facilità).
 Ancora ho in mente l'odore forte, pregnante di miele, sesamo che si spargeva per tutta la casa..un profumo che mi porta indietro nel tempo...appartenente ad un dolce che per me riveste grande valore affettivo....e al quale sono legati innumerevoli ricordi legati anche all'infanzia:)


Ingredienti:

1 kg di semi di sesamo
200 gr di mandorle con la pellicina
500 gr di miele (ottimo quello di satra e sicuramente anche il miele ai fiori d'arancio)
500 gr di zucchero semolato
scorza d'arancia non trattata (o fresca o essiccata) a piacere (per queste quantità consiglio almeno due arance) ridotte a striscette
una spolverata di cannella



Lavare i semi di sesamo per eliminare eventuali residui di terra e farli asciugare bene in un grande contenitore rettangolare di adeguate dimensioni, allargandoli bene e disponendoli al sole durante il giorno (ritirandoli la sera) finchè non si saranno asciugati alla perfezione.

Ridurre a striscette le scorze di arancia


Versare il miele in un capace tegame e farlo scaldare.


Unire, poco per volta e  a pioggia lo zucchero, mescolando continuamente affinchè non si attacchi e affinchè non si formino grumi (consiglio di utilizzare un cucchiaio la cui sagoma segua la conformazione della pentola che usiamo per realizzare a'giuggiulena, in modo che la punta possa raggiungere tutte le parti, bordi compresi, cosichè il composto non si attacchi).


Cuocere un pò e aggiungere le mandorle, mescolare.....(in altre versioni le mandorle si possono tostare a parte e aggiungere 5 minuti prima del termine della cottura, ma mio padre ha sempre seguito il procedimento da me segnalato..aggiungendole dopo aver sciolto lo zucchero nel miele..inizieranno a tostare e poi completeranno la tostatura cuocendo ancora con il sesamo..).


e, dopo cinque minuti unire i semi di sesamo e amalgamare anche questi.



Cuocere a fuoco medio per circa mezz'ora, mescolando continuamente affinchè il composto non si attacchi. Cinque minuti prima di spegnere aggiungere la scorza d'arancia ridotta a striscioline e mescolare per amalgamarla perfettamente al composto.




Ora versare il tutto in un ripiano da lavoro (meglio se in marmo, legno o  formica) bagnato (io ho passato un panno da cucina grondante di acqua in tutta la superficie)


e stenderlo con il mattarello bagnato (passato sotto l'acqua corrente e lasciato grondante, tale operazione va ripetuta di volta in volta, cioè stendiamo il composto con il mattarello bagnato, quindi lo passiamo di nuovo sotto l'acqua corrente e, grondante, senza asciugarlo, lo passiamo sopra il composto stendendolo).



Lo spessore ideale è raggiunto quando ci accorgiamo che le mandorle (contenute all'interno del composto) toccano il fondo, cioè quando il mattarello tocca duro perchè le mandorle sono arrivate a toccare il fondo del piano da lavoro.



a questo punto, con un coltello dalla lama liscia e affilata bagnato di volta in volta sotto l'acqua corrente e lasciato grondante, creare delle strisce parallele spesse un paio di dita abbondanti.
Spolverizzarle di cannella a piacere



Sempre con il coltello bagnato creare dei rombi realizzando in questo modo a' giuggiulena.


Si fa asciugare a temperatura ambiente disponendola in un piatto..in seguito si ripone in una boccia di vetro di apposita grandezza dotato di coperchio.








85 commenti:

  1. Buoni questi dolcetti, li ho mangiati da una mia amica e li avevo promesso che li facevo anche io ma ancora niente. Troppo buoni erano i suoi e immagino anche i tuoi !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tantissimo Claudia per averli apprezzati,mi fa molto piacere che hai avuto modo di assaggiarli e che ti siano piaciuti:)).Un bacione e grazie mille ancora,sei troppo gentile:))

      Elimina
  2. Mia cara ben tornata....ho sentito la tua mancanza virtuale :)
    Com'è andata la vacanza dai tuoi? Spero benissimo!
    Mia mamma va pazza per questi croccantini...mi segno subito la ricetta.
    Buona domenica :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Adenina per il pensiero gentile,sei sempre carinissima:)).Le vacanze presso i miei sono andate benissimo,grazie:)).
      Mi fa veramente piacere che tua madre ha avuto modo di assaggiare e apprezzare questo dolce,se lo provi fammi sapere;).
      Un bacione e buona settimana:))

      Elimina
  3. Mamma mia sei stata lontana per un po' ma sei tornata alla grande!!! Ma che brava... provero' la tua ricetta, sei come sempre piena di spunti (da copiare!!) :) Buona serata cara........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Grace,sei troppo gentile e carinissima,mi fa veramente piacere che la mia ricetta ti sia piaciuta,se la provi fammi sapere;).
      Un bacione e buona serata anche a te:))

      Elimina
  4. Carissima Rosy, bentornata! :) :) Grazie mille per essere passata da me.
    I tuoi croccanti dolcetti piacciono molto alla mia secondogenita. Quando li trovo nei negozi specializzati, li compro volentieri. Ma ora con questa bella ricetta proverò a farli in casa. Saranno sicuramente gustosi e ben profumati! :)
    Ti auguro buona settimana!
    Un caro abbraccio :)
    Rosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore a te carissima Rosa il pensiero gentile:)).
      Ti ringrazio tantissimo inoltre per aver apprezzato la mia ricetta,mi fa veramente piacere che ti sia piaciuta,se la provi fammi eventualmente sapere;).
      Un abbraccio affettuoso e una bellissima settimana anche a te:))

      Elimina
  5. BENTORNATA CARA!!!QUALCOSA DI SIMILE PREPARA ANHE MIA SUOCERA IN PUGLIA, MA NON CONOSCEVO IL PROCEDIMENTO, GRAZIE PER LE TUE ACCURATE INFORMAZIONI!!!!DEVONO ESSERE BUONISSIMI!!!BRAVA!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore cara Sabry per il pensiero gentile:)).
      Mi fa piacere apprendere che anche tua suocera prepara una ricetta simile e che quindi hai avuto sicuramente modo di assaggiare e apprezzare questi dolcetti:))grazie infinite ancora per i complimenti e per averli apprezzati,sei sempre gentilissima:)).
      Tanti baci anche a te:))

      Elimina
  6. Ciao Rosy, buon rientro dalla Sardegna, grazie per aver postato questa deliziosa ricetta, prendo nota, devo provarli! Buona serata, baci!

    RispondiElimina
  7. Ciao Rosy, buon rientro dalla Sardegna, grazie per aver postato questa deliziosa ricetta, prendo nota, devo provarli! Buona serata, baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore per il pensiero gentile e per aver apprezzato la mia ricetta,mi fa veramente piacere che ti sa piaciuta:))se la provi fammi sapere;).
      Tanti baci anche a te e buona serata:))

      Elimina
  8. Ben arrivata amica cara e poi con questo dolcetto che subito ti fa venire l'acquolina in bocca...
    Sai che mi sembra di averlo già assaggiato..meraviglioso..
    Un'accortezza..attenti ai denti!!!!!
    Bacio serale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore cara Nella per il pensiero gentile e per aver apprezzato la mia ricetta sei sempre gentilissima,mi fa davvero piacere che ti sia piaciuta:)).
      Un bacione anche a te:))

      Elimina
  9. Bentornata Rosy :-) Mi accogli con un croccante da sballo che se avessi qui sgranocchierei molto volentieri :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore per il pensiero gentile Consuelo,sei carinissima:))ti ringrazio tantissimo inoltre per aver apprezzato la mia ricetta,sei troppo gentile,mi fa molto piacere che ti sia piaciuta:)).
      Un bacione:))

      Elimina
  10. Bentornata Rosy, dopo tutti questi giorni di vacanza ci vuole un po' per riprendere il ritmo !!! ma tu come sempre ci stupisci e hai ricominciato alla grande con questa strepitosa ricetta !!! a proposito ma sai che non la conoscevo!!!!
    Ti abbraccio forte!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite per il pensiero gentile Mary,sei carinissima:))ti ringrazio tantissimo inoltre per aver apprezzato questa ricetta:)io credevo fosse tipica di tutta la Sicilia in generale ma evidentemente si prepara solo in alcune zone dell'isola:).
      Un abbraccio fortissimo anche a te e grazie mille ancora:))

      Elimina
  11. Intanto è sempre BELLISSIMO ritrovarti su questi schermi!!! Spero che in Sardegna sia andato tutto bene...il ritorno mi piace molto.... a dire il vero sono tornata un po' bambina, perchè mia mamma mi comperava delle barrette coi semi di sesamo e miele fatte come le tue...chissà se le vendono ancora??!!
    Un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore per il pensiero gentile Mila,sei carinissima:).La mia permanenza in Sardegna è andata bene,grazie,ho avuto modo di stare in compagnia dei miei:)).Mi fa veramente piacere che questa ricetta ha evocato piacevoli ricordi legati alla tua infanzia...a dire il vero questa specialità,realizzata con i semi di sesamo,l'ho sempre vista in Sicilia in quanto tipica di quest'isola,o perlomeno della zona in cui risiedo..spero che riuscirà a ritrovare questi dolcetti anche da te come quando eri bambina:)).
      Un fortissimo abbraccio anche a te e grazie mille per aver apprezzato la mia ricetta:))

      Elimina
  12. Ciao carissima, ben ritrovata! Troppo buono questo croccante.
    So che sei appena rientrata, quale migliore occasione per fare festa!! Se ti fa piacere ti aspetto sul mio blog ;)
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Marina grazie infinite sia per il pensiero gentile che per aver apprezzato la mia ricetta ,sei carinissima e troppo gentile:)).
      Con molto piacere passo a trovarti:)).
      Un bacione:))

      Elimina
  13. Ciaoooo tesoro quanto mi sei mancata!!! Bentornata e con una ricetta stupenda che voglio provare a fare questi meravigliosi croccanti su sgranocchiano volentieri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Cinzia grazie di cuore,grazie infinite sia per il pensiero gentile che per aver apprezzato la mia ricetta,sei sempre carinissima e troppo gentile:)).Ti consiglio vivamente di provare questa ricetta,fammi poi eventualmente sapere;).
      Un bacione:))

      Elimina
  14. Bentornata cara Rosy e che gran meraviglia golosa ci porti in regalo....sento anch'io il meraviglioso profumo e mi dispiace non poter sgranocchiare un pezzo di questa bontà!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore carissima Laura per il pensiero gentile e per aver apprezzato la mia ricetta sei sempre troppo gentile e carinissima:))mi fa veramente piacere che ti sia piaciuta:)).
      Tanti baci anche a te e grazie mille ancora:))

      Elimina
  15. ben tornata cara Rosy... sapessi quanto mi piace questa bonta'!!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore cara Enza sia per il pensiero gentile che per aver apprezzato la mia ricetta,sei carinissima:)).
      Tanti baci anche a te:))

      Elimina
  16. Bentornata carissima Rosy.... con dei dolcetti strepitosi!!!!! Mi sei mancata, un grande abbraccio!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore,grazie infinite cara Simona sia per il pensiero gentile che per aver apprezzato la mia ricetta,sei sempre carinissima e troppo gentile:)).
      Un fortissimo abbraccio anche a te e grazie mille ancora:))

      Elimina
  17. Ciao Rosy,
    sei tornata alla grande portandoci una deliziosa specialità, questi dolcetti li adoro, ho mangiato qualcosa di simile ma senza la scorza d'arancia, così sono più completi e golosi.
    Grazie per la ricetta e tutte le spiegazioni, le custodisco gelosamente per rifarli a Natale.
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore a te Gabry per aver apprezzato la mia ricetta,sei troppo gentile e carinissima:)).La scorza d'arancia (e anche la spolverata di cannella)conferiscono una nota importante e aggiuntiva di sapore e profumo ai dolcetti in questione:)).La tradizione vuole che si preparano in occasione delle festività natalizie,ti consiglio vivamente di provarli;).
      Un bacione e grazie mille ancora a te:))

      Elimina
  18. WOOOOOW Queste barrette sono squisite, ne vorrei 100 in questo momento!!! :-)
    un bacione!
    unospichiodimelone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tantissimo Irene per aver apprezzato la mia ricetta,sei troppo gentile e carinissima,mi fa veramente piacere che ti sia piaciuta:)).
      Un bacione anche a te e ancora grazie mille:))

      Elimina
  19. Cara Rosy, bentornata ! Nonostante la mia lunga frequentazione della Sardegna non conoscevo questo dolce. Non l'ho mai visto. Voglio farlo, sono sicura che mi piacerà perchè adoro la frutta secca ed i croccanti. Sei stata molto dettagliata e precisa, come sempre del resto, nelle tue spiegazioni. Mi preoccupa un po' il taglio e ancor prima la stesura dell'imposto (questa cosa del mattarello bagnato mi agita un po'...spero di farcela)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cristina grazie di cuore per il pensiero gentile,sei sempre carinissima:)).
      Per quanto riguarda questi dolcetti...è normalissimo che non hai mai avuto modo di vederli...perché non si tratta di una specialità sarda ma siciliana:))).Mi fa veramente piacere che la mia ricetta ti sia piaciuta e che hai intenzione di provarla:))essendo bravissima e un'artista in tutto ciò che prepari sono sicura che ti verranno benissimo,molto meglio di quanto siano venuti a me:))).Fammi poi eventualmente sapere;))
      Un bacione grande e grazie infinite per aver apprezzato la mia ricetta,sei sempre gentilissima:)))

      Elimina
  20. Buongiorno! Che bella ricetta, non la conoscevo.. proverò a rifarla!
    Ho notato il blog grazie allo scambio di link per la festa dell'amicizia e mi sono iscritta, volendo mi trovi qui: L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Monica ti ringrazio tantissimo per aver apprezzato la mia ricetta sei troppo gentile,qualora la dovessi provare fammi eventualmente sapere;)grazie infinite per esserti unita al mio blog,con molto piacere passo a trovarti:))
      Un bacione:))

      Elimina
  21. Ciao Rosy, sei tornata alla grande cara, queste barrette sono una vera gioia per gli occhi e il palato! Sono sempre felice di leggerti, grazie per la visita e per il bellissimo commento! Mi sei mancata!!! Sei sempre bravissima!!!
    Un caro abbraccio e buona festa del 2 giugno!
    Laura💚💛💖

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ringrazio infinitamente a te cara Laura per il pensiero gentile, per le bellissime parole e per aver apprezzato la mia ricetta,sei sempre carinissima,mi fa troppo piacere che ti sia piaciuta:))grazie di cuore inoltre per i complimenti sei gentilissima:).
      Un abbraccio affettuoso e una splendida festa del 2Giugno anche a te:))

      Elimina
  22. Ciao Rosy! Una cucina dai sapori tradizionali.
    Arrivo da te grazie al link party di Marina, mi sono unita al blog e ti seguirò con piacere.
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariella grazie infinite per esserti unita ai miei sostenitori,sei troppo gentile:)).In effetti all'interno del mio blog do molto spazio alle ricette tradizionali di entrambe le mie regioni d'origine (ma non solo;).
      Un bacione e grazie mille ancora,con piacere passo a trovarti:))

      Elimina
  23. Infatti anche da noi lo trovi per Natale lo chiamano croccante al sesamo e quando ce la fiera che vengono i stand anche della sicilia e non solo lo preparano in un grande calderone sul fuoco. Io li prendo raramente troppo dolci per me e ne mangio un piccolo pezzettino. Grazie cara oggi connessione... un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Edvige,si tratta effettivamente di un dolce tradizionale natalizio che ho avuto modo di conoscere in quanto mio padre è solito prepararlo da una vita...inoltre l'ho visto tante volte qui in Sicilia (o perlomeno nella zona in cui risiedo)in quanto si tratta di uno dei dolci tipici dell'isola...ma ho potuto constatare,leggendo i vari commenti,che evidentemente viene preparato qualcosa di simile anche in altre regioni:)).Grazie mille a te cara Edvige,mi fa sempre immensamente piacere leggerti:)).
      Un affettuoso abbraccio anche a te:)))

      Elimina
  24. Sei sempre ricca di spunti interessanti, cara Rosy. Non solo, mi permetti di riscoprire piatti della nostra tradizione culinaria che avevo dimenticato. Grazie!
    Un abbraccio,
    MG

    RispondiElimina
  25. Sei sempre ricca di spunti interessanti, cara Rosy. Non solo, mi permetti di riscoprire piatti della nostra tradizione culinaria che avevo dimenticato. Grazie!
    Un abbraccio,
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Maria Grazia grazie infinite a te per aver apprezzato i miei post,sei troppo gentile:))
      Un abbraccio affettuoso anche a te:))

      Elimina
  26. Grazie per essere passata dal mio blog.
    Le ricette tradizionali stanno bene sulle nostre tavole ogni giorno dell'anno.
    Un bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati, mi ha fatto piacere, grazie a te per essere passata:)).
      Concordo in pieno con quanto scrivi: le ricette della tradizione sono sempre buone:)).
      Un bacione anche a te:))

      Elimina
  27. Uno dei miei dolci preferiti... mi sono messa da parte la tua ricetta :) Che bel blog...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore per aver apprezzato la mia ricetta e il mio blog, sei troppo gentile:))
      un bacione:))

      Elimina
  28. Ciao cara, davvero bello il tuo blog.. mi sono unita ai tuoi lettori fissi :)Se ti fa piacere puoi ricambiare..
    A presto, un bacio!

    http://myspaceofbeautybygiada.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore per aver apprezzato il mio blog e per esserti unita ai miei lettori, sei troppo gentile:)) con molto piacere passo a trovarti:))
      un baco anche a te e a presto:))

      Elimina
  29. Conosco questo dolce, lo facciamo anche in Calabria ^_^ è buonissimo !!! Grazie per essere passata da me, ricambio con piacere. A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa veramente piacere che anche da voi fanno questo dolce (del resto siamo un pò 'vicine di casa';)e che quindi hai avuto modo di apprezzarlo:))Ringrazio tantissimo a te per essere passata e per esserti unita ai miei lettori, sei troppo gentile:))
      un bacione:))

      Elimina
  30. Ciao, arrivo da te grazie alla "Festa dell'amicizia" di Marina, e mi unisco volentieri ai tuoi lettori.
    Mi piace qui, mi piacciono tutte le ricette sbirciate fin'ora!!!!
    Un abbraccio ed a presto
    Sabrina
    http://www.delizieeconfidenze.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabrina, grazie di cuore per esserti unita ai miei lettori e per aver apprezzato il mio blog e le mie ricette, sei troppo gentile:))con molto piacere passo a trovarti:))
      un abbraccio anche a te e a prestissimo:))

      Elimina
  31. Ciao Rosy come stai? Spero bene e ti confesso che ho sentito la tua mancanza. Da noi in Calabria questo dolce si chiama Cupeta, è più o meno simile al tuo, niente cannella però, solo buccia di limone e mandarino grattugiati. Comunque mi piace l'idea delle scorzette d'arancio. Una cosa è certa, è un dolce buonissimo. Un abbraccio e buon we.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Barbara io sto bene e spero che anche per te valga altrettanto,grazie di cuore,grazie infinite per il pensiero gentile,sei sempre carinissima:)).Mi fa veramente piacere apprendere che anche in Calabria da voi si prepara questo stesso dolce(del resto siamo 'vicine di casa';)e trovo molto interessante la versione con scorza grattugiata di limone e mandarino che sicuramente conferisce al tutto un profumo (e sapore)buonissimo:))ti ringrazio tantissimo per aver apprezzato la mia versione con le scorzette,sei troppo gentile:)e concordo in pieno con quanto scrivi:si tratta di un dolce veramente ottimo :)).
      Un abbraccio e buon fine settimana anche a te:))

      Elimina
  32. Che delizia! Complimenti e ringraziamenti a tuo padre che conosce e ti insegna ricette così interessanti e buone. Chi ha più bisogno di acquistare barrette energetiche se si ha questa ricettona. Bentornata. Un abbraccio. Ciao Stefania

    Tra monti, mari e gravine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore,grazie infinite a te cara Stefania per il pensiero gentile, per aver apprezzato la ricetta appartenente a mio padre e per i complimenti sei carinissima e troppo gentile:))mi fa veramente piacere che ti sia piaciuta:)).
      Un abbraccio anche a te e ancora grazie mille:))

      Elimina
  33. carissima... mi son appena svegliata dal pisolino pomeridiano per passare a deliziarmi con i tuoi buonissimi Cubbaitas!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Grace,grazie infinite per aver apprezzato la mia ricetta,sei sempre carinissima e troppo gentile:)).
      Un bacione:))

      Elimina
  34. Che delizia questi sapori Rosy....devono emanare un profumo godurioso! Ben rientrata, e grazie per il tuo messaggio....è stato un periodo molto duro, ma sìle cose sembrano lentamente migliorare. Io andrò in Sardegna a Luglio, ma mi manca tanto anche la Sicilia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore,grazie infinite a te cara Aria per il pensiero gentile e per aver apprezzato la mia ricetta,sei carinissima:)).Mi dispiace tantissimo apprendere che per te questo è stato un periodo difficile, l'importante è che le cose piano piano vadano per il verso giusto:)).Io sono affezionata a entrambe queste regioni:la Sardegna perché lì sono nata,vissuta e cresciuta fino a sei anni fa...e la Sicilia perché attualmente è la terra in cui risiedo nonché regione d'origine di mio padre..
      Un bacione:))

      Elimina
  35. oh che visione paradisiaca! amo follemente questo croccante che hai magistralmente preparato! praticamente, per un problema di salute, devo andarci molto piano con tutti gli ingredienti che hai preparato e che manco a dirlo, adoro, un piccolo assaggino però lo vorrei davvero! dimenticavo: bentrovata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona, ti ringrazio tantissimo per aver apprezzato la mia ricetta e per il pensiero gentile, sei troppo gentile e carinissima, mi fa veramente piacere che ti sia piaciuta:)) mi dispiace che per
      problemi di salute non puoi assaggiare questo dolce, soprattutto perchè ti piace tantissimo...
      grazie di cuore inoltre per esserti unita ai miei lettori, sei stata gentilissima:))
      un bacione e ancora grazie mille:))

      Elimina
    2. Si Rosy, giuro che mi piace tantissimo e so che non è così facile prepararlo bene, è un attimo bruciare i semi e rendere così il dolcetto amaro. Mia zia, siciliana, ricordo quando ero piccola preparava una delizia simile, che bei tempi (si cara,..insufficienza cardias per cui ogni tanto i semini e arancia ecc me li concedo ma tanti così tutti insieme non posso, non potevano vietarmi non so.... broccoli? ecco. :-))) grazie a te di esserti unita al mio blog, è un vero piacere averti trovata, ora ti unisco anche al mio blogroll!

      Elimina
    3. Cara Simona,concordo pienamente con quanto scrivi:per preparare questo dolce è necessaria grande accortezza affinché i semi di sesamo non si attacchino al fondo della pentola rovinando tutto...perciò è fondamentale mescolare continuamente con un cucchiaio di legno la cui conformazione segua la sagoma del tegame così da raggiungere tutti i suoi spazi....la fiamma non dev'essere poi troppo alta ma media...mi dispiace molto,ripeto,che per importanti problemi di salute sei costretta a rinunciare a ingredienti che hai sempre amato,posso immaginare quanto è dura...grazie mille ancora a te e un bacione:)).

      Elimina
  36. Ben tornata Rosy!!! Queste barrette devono essere buonissime, credo di poterlo affermare anche se non le ho mai assaggiate!!!
    Un abbraccio
    Flora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite Flora sia per il pensiero gentile che per aver apprezzato la mia ricetta,sei sempre carinissima:)).
      Un abbraccio anche a te e grazie ancora:))

      Elimina
  37. Mamma mia che bontà! Arrivo dalla festa dell'amicizia della Cuochetta e trovo qui questa specie di croccante al sesamo. Ne ho assaggiato una versione che credo fosse turca, forse fatta così, forse no, sicuramente buona. Un giorno spero di avere il coraggio di cimentarmi anche io ;)
    Ciao
    Elle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elle ti ringrazio infinitamente per esserti unita ai miei lettori e per aver apprezzato la mia ricetta,sei troppo gentile,mi fa veramente piacere che hai avuto modo di conoscere e apprezzare un dolce simile a questo,sicuramente di origine araba...ti consiglio vivamente di provarlo,fammi poi eventualmente sapere;).
      Un bacione e grazie mille ancora:))

      Elimina
  38. Grazie Rosy che piacere è stato il trovarti nuovamente, anch'io non riuscivo più a mettermi in contatto con te! Grazieee
    Ti abbraccio caramente e a prestooooo
    ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Maria Bruna anche a me ha fatto tantissimo piacere ritrovarti e mi era dispiaciuto non aver potuto ricambiare l'iscrizione al mio blog nè di commentare per il fatto di non avere google plus....fortunatamente ti ho ritrovata grazie al link party di Marina e ho visto che ora posso commentare e mi posso anche iscrivere, essendoci google friends:))un abbraccio affettuoso e a presto:))

      Elimina
  39. Risposte
    1. Grazie mille per aver apprezzato la mia ricetta, sei gentilissima:))
      un bacione:))

      Elimina
  40. rosy che meraviglia mi hai fatto un regalo bellissimo questo dolce me lo preparava sempre la mia nonnina quando ero piccola!!!!grazie mia cara amica complimenti e un bacione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mammalorita ti ringrazio infinitamente per aver apprezzato la mia ricetta, sei sempre troppo gentile e carinissima.)) mi fa veramente piacere che ha evocato piacevoli ricordi legati alla tua infanzia e ad una persona a te tanto cara:))grazie di cuore per i complimenti e un bacione anche a te:))

      Elimina
  41. Ciao Rosy e ben tornata nell'altra meravigliosa isola! Io adoro questo dolce e quando lo trovi confezionata non resisto all'acquisto. Ma non sapevo fosse facile da fare anche a casa...il sesamo lo amo mangiato anche semplicemente tostato. Grazie per la condivisione, buona giornata Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Luisa grazie di cuore per il pensiero gentile sei carinissima:)).Ringrazio tantissimo a te per aver apprezzato la mia ricetta,mi fa veramente piacere che hai avuto modo di assaggiare e apprezzare questo dolce..non è di difficile realizzazione,basta fare attenzione e seguire tutta una serie di accorgimenti non avere problemi;).
      Un bacione e buona giornata anche a te:))

      Elimina
  42. These look so perfect, i bet they taste perfect too

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per essere passata:))

      Elimina