martedì 18 agosto 2015

Fregola con le arselle



Finalmente, dopo giorni di afa terribile e insopportabile che mi ha buttato troppo ma troppo giù:( in questi ultimi giorni anche qui in Sicilia il tempo è finalmente migliorato: sono arrivate le tanto attese piogge che hanno meravigliosamente rinfrescato l'aria e hanno permesso di respirare con un abbassamento delle temperature certamente non clamoroso ma sufficiente a stare bene senza essere costretta ad accendere 24 ore su 24 l'aria condizionata. Speriamo che il tempo possa rimanere così e non torni più quell'afa micidiale che per un mese intero ha tormentato senza tregua la Sicilia (ma so che la situazione è stata analoga in tutta Italia).

Questa ricetta che mi accingo a postare l'ho realizzata in occasione dell' ultima recente permanenza in Sardegna presso i miei:). Si tratta di un ottimo primo piatto tipico della cucina tradizionale di mare cagliaritana e sarda comprendente la fregola con le arselle. Per una sua riuscita ottimale  è tassativa la presenza di una materia prima freschissima quale le arselle che a Cagliari sono vendute in strada dagli ambulanti (pescate la mattina presto dagli stessi  vengono vendute in mattinata, all'interno di grandi bacinelle di plastica piene d'acqua salata...... potete quindi immaginarne la freschezza e tutta la bontà..sono favolose e il sapore è indescrivibile...).
La ricetta che posto appartiene a mia madre che la prepara in modo semplicissimo per non alterare il sapore naturale delle arselle..pochi, basilari ingredienti che esaltano al massimo una materia prima già eccellente di suo.
Ma ecco la ricetta:

Ingredienti: 
fregola sarda di grana media (calcolare circa 80 gr  a testa)
arselle freschissime pescate la mattina e cucinate entro l'ora di pranzo (calcolare per 2 persone 600\700 gr di arselle)
prezzemolo fresco
aglio
olio extravergine d'oliva
sale
peperoncino



Appena acquistiamo le arselle le laviamo sotto l'acqua corrente, quindi le facciamo spurgare in una bacinella contenente 2 litri d' acqua nella quale avremo sciolto 4 cucchiai d sale grosso per almeno 2 ore.
 

Sistemarle (senza alcun condimento) in un tegame e farle aprire a fiamma medio bassa. Man mano che si aprono le mettiamo da parte in un piatto (o in un tegame a fuoco spento come nel mio caso..nel piatto non ci stavano in quanto erano molte:) Volendo si può recuperare l'acqua che hanno rilasciato ma è fondamentale filtrarla benissimo.


In un tegame di adeguate dimensioni versare dell'olio extravergine d'oliva e rosolarvi un pò l'aglio tritato insieme al peperoncino e a parte del prezzemolo   prestando attenzione affinchè non prenda colore.
(di questo passaggio mi manca la foto:(
A questo punto aggiungere acqua q.b calcolando che servirà a portare a cottura la fregola e che il risultato finale dovrà essere un composto non troppo asciutto nè troppo brodoso. Quando bolle salare (con il sale grosso) e unire la fregola.


Quando questa è cotta (mi raccomando, si deve ottenere un composto non troppo asciutto me neanche tipo minestra, una giusta via di mezzo....) unire le arselle  aperte in precedenza e messe da parte.  Fare saltare il tutto qualche minuto in modo che possa insaporirsi bene.
Aggiungere quindi l'altra parte di prezzemolo fresco tritato e volendo l'acqua delle arselle tenuta da parte (dopo essere stata filtrata benissimo).
Servire subito.





35 commenti:

  1. Questo piatto è pura poesia..mi hai fatto venire un'acquolina che nemmeno immagini :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore per aver apprezzato il mio piatto Consuelo,sei sempre carinissima e troppo gentile , mi fa molto piacere che ti sia piaciuto:))
      Un bacione:))

      Elimina
  2. Che piatto sai che ho notato che usare la sua acquetta ben filtrata fa la differenza ,acquistano in aroma e in profumo ..anche secondo te???Hai fatto un signor piatto sei bravissima mi pare di sentire il profumo!!!Sono felice che si sia rinfrescato un pochino almeno tiri un attimo di respiro e di forze...ti abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cinzia,l'ho proprio scritto nella ricetta;))che volendo si può aggiungere l'acqua delle arselle;))dopo averla filtrata benissimo:)concordo in pieno con quanto scrivi:il piatto guadagna ancora di più in sapore e profumo....tassativa in ogni caso la presenza di una materia prima freschissima:)).Ti ringrazio tantissimo per aver apprezzato la mia ricetta,sei sempre troppo gentile e carinissima ,mi fa veramente piacere che ti sia piaciuta:)). Ancora il caldo non è andato via...tuttavia rispetto a prima si può stare a casa senza accendere l'aria...e questo è già tantissimo...
      Un abbraccio forte anche a te:))




      Elimina
  3. Da noi le arselle sono conosciute più come telline.
    Pescatori che le vendono per strada a Trieste...utopia. Alla grande puoi andare ad un molo mattino presto per i barchini che vendono il pesce pescato a...peso d'oro ma non molluschi mai la legge non lo permette.
    La fregola....si c'è un sardo che ha il banchino anche con le buste della fregola, provata una schifezza (scusa) tutte nere bruciate immangiabili. So che si può fare anche a casa con pazienza (ho fatto un post sul come) ma non sarà mai come l'autentica. Grazie per la ricetta non fattibile come materia prima ma le arselle le usiamo in risotto o sulla pasta. Ciaooo buona giornata. (PS. Anche qui a rinfrescato 10 gradi di meno siamo a 24)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Edvige, veramente vergognoso quanto ha fatto quel negoziante:rifilare un prodotto pessimo venuto male!Magari te l' avrà anche fatta pagare...hai ragione,bruciate sono immangiabili e quindi capisco perfettamente.....
      Mia nonna la faceva in casa e i risultati erano eccellenti poiché utilizzava prodotti di prima qualità e tanto ma tanto lavoro manuale....versava man mano in una terrina di terracotta enorme detta 'sa xivedda'semola sarda (così la chiamava lei) e uova fresche (portate da una sua amica che aveva galline allevate nel cortile e nutrite con grano e prodotti naturali) sbattute nelle quali aveva sciolto un po' di zafferano (quello di San Gavino Monreale,costosissimo,prodotto in un paesino della Sardegna in provincia di Oristano che ne vanta un'importante produzione). Contemporaneamente mescolava con la mano ( si trattava di un 'lavoro di braccia') fino alla formazione della fregola..poi ricordo che che la informava un po' per farla asciugare benissimo....un sapore buonissimo e mai più assaggiato.....quella industriale se di buona qualità non è male..ma quella di mia nonna...tutta un'altra cosa....
      Anche qui finalmente ha rinfrescato, le temperature non sono scese in modo clamoroso in quanto c'è sempre caldo...tuttavia si respira senza bisogno di accendere 24 ore su24 l'aria...:))).
      Un bacione e buona serata anche a te:))

      Elimina
  4. Che nostalgia della Sardegna.......piatto meraviglioso!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tantissimo per aver apprezzato la mia ricetta Laura,sei sempre carinissima e troppo gentile:)).
      Tanti baci anche a te:))

      Elimina
  5. Quanto mi piace questo piatto ! Lo mangiavo sempre quando andavo in Sardegna dal mio ragazzo. Sai che ci torno anche quest'anno ?! La seconda settimana di settembre, così non trovo più nessuno. Questa volta vado in traghetto e sbarco a golfo aranci. Non ho ancora deciso se stare nell'orientale vicino ad Arbatax o fare la Gallura. Le ho già viste entrambe più volte e meritano entrambe. Di sicuro c'è che....mi porterò a casa la fregola ! Ciao Rosy !! :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa veramente troppo piacere che hai avuto modo di conoscere e apprezzare questo piatto:come puoi ben vedere gli ingredienti sono di una semplicità incredibile...il valore viene dato dall'utilizzo di una materia prima eccellente come le arselle appena pescate...sono contenta che anche quest'anno vai in Sardegna..Settembre è molto tranquillo ..io sono andata a Luglio ma si stava ugualmente benissimo :in Gallura sono stata lo scorso anno (magnifica a dir poco..sia il mare che la natura)mentre quest'anno abbiamo visitato un paio di giorni la zona di Dorgali,Cala Gonone e calette del territorio di Baunei che ti consiglio vivamente (nel post precedente ho caricato tutte le foto:)).In ogni caso la Sardegna è bellissima in tutte le sue zone e meritano tutte di essere visitate...fammi sapere:)).Anch'io mi porto sempre la fregola:))
      Un bacione:))

      Elimina
  6. Ciao Rosy ho scoperto questo piatto anni fa in Sardegna ed è' sempre una goduria gustarlo, grazie per la condivisione ;)! Buona giornata Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille a te Luisa per aver apprezzato la mia ricetta,sei troppo gentile:)) mi fa veramente piacere che hai avuto modo di conoscerla e apprezzarla:))
      Un bacione

      Elimina
  7. nno conosco questi ingredienti, ma questo piatto mi sta stuzzicando non poco l'appetito, brava cara!!!!Scusa la mia assenza, ma ho problemi molto assillanti a casa!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tantissimo Sabry per aver apprezzato il mio piatto,sei sempre carinissima e troppo gentile:)).Mi dispiace per i problemi in casa..spero niente di grave e che tutto possa risolversi quanto prima:))non ti devi assolutamente scusare,capisco perfettamente:))
      Tanti baci anche a te:))

      Elimina
  8. Rosy ,anche da me il tempo è migliorato ,speriamo che continui così!
    Mmmmm ,,,, i tuoi piatti sono sempre invitanti e quello di oggi lo è particolarmente ,visto la freschezza degli ingredienti con il quale è preparato!!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mary,finalmente si respira, ho sofferto troppo il caldo, speriamo non torni più quell'afa terribile e che il tempo si mantenga:)). Ti ringrazio tantissimo per aver apprezzato sia questo piatto che quelli che preparo, sei sempre carinissima e troppo gentile:))
      tanti bacioni anche a te:))

      Elimina
  9. Il profumino arriva fin qua, uno splendido piatto!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tantissimo per aver apprezzato il mio piatto, sei sempre gentilissima:))
      Un bacione:))
      Rosy

      Elimina
  10. Che buon piatto...
    a presto!

    RispondiElimina
  11. Che buon piatto...
    a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per aver apprezzato il mio piatto, sei gentilissima:))
      un bacione:))

      Elimina
  12. Un piatto stellato e per la qualità degli ingredienti e per la tua bravura. Bravissima, come sempre d'altronde. Finalmente è arrivato un pò fresco e così sono ritornata al computer.
    Buonanotte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore cara Barbara per aver apprezzato il mio piatto e per i complimenti, sei troppo gentile e carinissima:)).
      Anche qui da me le temperature si sono un pò abbassate sebbene non in modo clamoroso ma almeno si respira e per adesso si può ancora stare senza accendere l'aria, speriamo duri ma ho sentito che tra un pò tornerà il caldo, soprattutto qui da noi al sud:((((
      un bacione e buona serata:))

      Elimina
  13. Questo profumo non ha eguali... Un richiamo fortissimo della nostra terra ... Così terribilmente fantastica e selvaggia, un piatto meraviglioso e realizzato splendidamente! Bravissima!!!
    Un caro abbraccio e felice settimana!
    Laura<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore per le bellissime parole e per i complimenti cara Laura, sei carinissima e troppo gentile, mi fa molto piacere che il mio piatto ti sia piaciuto..la sua bontà deriva direttamente dall'utilizzo di una materia prima di qualità eccellente:))
      Un caro abbraccio e una splendida settimana anche a te:))

      Elimina
  14. Carissima Rosy, devo farti i miei migliori complimenti per averci regalato un altro magnifico piatto della tua terra. E' favoloso! Lo proverò di sicuro! Per quanto riguarda la fregola cercherò di sostituirla con i nostri grattoni all'uovo freschi, penso che possano andar quasi bene. Noi li usiamo per il brodo in inverno. Per quanto riguarda la freschezza, hai proprio ragione perchè la qualità è fondamentale in cucina :) Bravissima e grazie mille! Ah, devo dirti che in estate ho preparato più volte la tua bevanda estiva preferita ed il tuo antipasto con la rucola, pomodori...direi che è stato tutto molto apprezzato! :)))))
    Ti saluto con tanto affetto e spero di riprendere anch'io a pubblicare visto che sono rientrata da poco:)
    Baci, Rosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Rosa, grazie di cuore per le bellissime parole, sei troppo gentile e carinissima, mi fa troppo piacere che il mio piatto, tipico della Sardegna, ti sia piaciuto:)). Per quanto riguarda i grattoni..diciamo che si avvicinano alla fregola, specie quella realizzata artigianalmente con l'uovo, quindi
      penso possano andare bene, fammi sapere:)) io per scelta ho utilizzato la
      fregola senza uova per non coprire troppo il sapore delle arselle freschissime ma tu puoi provare benissimo con i grattoni, poi mi fai sapere;). Se non rimani soddisfatta del risultato puoi utilizzare quelli senza uovo...
      Ti ringrazio tantissimo per i complimenti e per aver provato la bevanda a base di Karkadè e l'antipasto di bresaola, non immagini quanto mi faccia piacere apprendere che sono stati apprezzati, grazie mille cara amica:))
      un saluto affettuoso e tanti baci anche a te:))

      Elimina
  15. Anche questa ho assaggiato! Sono stata una sola volta in Sardegna e ho cercato di assaggiare quanti più piatti tipici potevo!! Che meraviglia la cucina isolana! Brava Rosy fai sempre centro con i tuoi piatti! bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Marina, mi fa veramente piacer apprendere che hai avuto modo di assaggiare e apprezzare questo piatto, tipico della mia terra. Grazie di cuore per i complimenti, sei carinissima e troppo gentile:))
      tanti bacioni anche a te:))

      Elimina
  16. Mamma mia quanto mi piacerebbe mangiare questo piatto in tua compagnia :-) Meraviglioso! Sai che le arselle e le vongole oltre ad essere saporite e squisite fanno anche bene?! Il Prof. Berrino mi ha consigliato di mangiarle occasionalmente anche perché sono ricche di ferro. Quindi che dire è un piatto proprio nelle mie corde! Ciao Rosy cara, complimenti e a presto!
    Un bacio
    Federica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Federica, se vieni a trovarmi (quando mi trovo in Sardegna) volentieri, mi fa davvero piacere:)) Ignoravo queste importanti proprietà relative alle arselle che se freschissime,appena pescate, sono una meraviglia..io le adoro:)). Mi fa veramente piacere che questo piatto ha catturato la tua attenzione e che ti sia piaciuto , ti ringrazio tantissimo per averlo apprezzato e per i complimenti, sei troppo gentile e carinissima:)).
      Un bacio anche a te e ancora grazie mille:))

      Elimina
  17. Cara Rosy, è stupenda la foto delle arselle con la linguetta di fuori. Da piccola sulla costa dell'Argentario, le pescavamo con i rastrelli o con le mani e le mettevamo nei secchielli in attesa di portarle a casa per farci gli spaghetti. Io le adoro (da noi sono telline), così come ho adorato letteralmente la ricetta con la fregola. In bianco o con i pomodorini, ha un sapore meraviglioso che mi porta indietro nel tempo.
    Bellissimo il tuo post passo passo. Un forte abbraccio. Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Pat,ti ringrazio tantissimo per essere passata e per aver letto la mia ricetta,sei stata gentilissima:))
      Mia madre mi racconta che da ragazza al Poetto (la spiaggia cittadina di Cagliari,un tempo bellissima ora rovinata per sempre da un vergognoso e scellerato ripascimento)raccoglieva le arselle in riva al mare direttamente con le mani e poi le mangiava crude...
      Anch'io le adoro pazzamente ma devono essere freschissime altrimenti il piatto perde tantissimo e non è più buono..Grazie mille inoltre per aver apprezzato la mia ricetta e il modo con cui l'ho esposta,sei troppo gentile:))mi fa veramente piacere che hai apprezzato la fregola ,condita con le arselle è speciale,buonissima...
      Un forte abbraccio anche a te e ancora grazie di cuore:)))

      Elimina
  18. La sto desiderando da tanti mesi ormai! Appena inizio con lo svezzamento mi spetta un bel piatto di fregola con le arselle ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena puoi preparala, è ottima, a me piace tantissimo:)
      un bacione:))

      Elimina