lunedì 17 dicembre 2012

Torrone di mandorle






Per le festività natalizie è consuetudine, qui in Sicilia, preparare il torrone con le mandorle....
Il procedimento non è affatto difficile...è importante solo prestare attenzione affinchè le mandorle non si attacchino al tegame, quindi mescolare continuamente con un cucchiaio di legno.....
Una volta pronto e tagliato in piccoli rombi, viene fatto raffreddare e posto in boccette di vetro. Conservato in questo modo dura veramente a lungo.....

Nota importante: Che strano.......nelle foto, fino ad un certo punto, il colore delle mandorle sembrerebbe molto più chiaro rispetto a quelle finali...............eppure, anche se non sembra....il colore di queste è quello che appare nelle foto finali, cioè più scuro.......io penso che magari ciò possa dipendere dalla macchina fotografica che probabilmente ha reso più chiare alcune foto, deformando la realtà..

Il vero colore delle mandorle è più scuro, come si vede da questa foto in cui vengono stese con il mattarello (che non ho caricato)



Mentre la successiva (e sono le stesse mandorle!!!!!!!!!!!!!) è questa:


  
Eppure sono le stesse della foto precedente..........riguardando il post mi sono resa conto di questa stranezza...credo sia da attribuire alla macchina fotografica, in quanto non trovo veramente altra spiegazione!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Ingredienti:

1 kg di mandorle con la buccia (queste utilizzate per la preparazione del torrone erano locali)
300 gr di zucchero semolato
200 gr di miele di satra


Controllare le mandorle..eliminare, qualora ci fossero, eventuali residui di guscio.


Versare il miele i un tegame, accendere il gas  e farlo sciogliere


Aggiungere lo zucchero e lasciarlo un pò nel fuoco (senza mescolare)


Quindi mescolare e farlo sciogliere



A questo punto aggiungere, poco per volta, le mandorle, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno


Dal momento in cui uniamo le mandorle passeranno 20 minuti circa finchè il miele e lo zucchero non saranno del tutto sciolti avvolgendo completamente e uniformemente le mandorle e formando il caramello e queste non risulteranno tostate alla perfezione (nel dubbio si possono di tanto in tanto assaggiare...ma i tempi sono questi..).
Una volta che il composto è pronto, versarlo in una sorta di colino dai fori grossi, affinchè possa perdere il caramello in eccesso, che altrimenti, una volta che il torrone si raffredda, si depositerebbe nel fondo di esso rendendo il tutto più duro.


Versare il composto (ormai ben scolato) in un piano (di legno o marmo), leggermente unto con olio di semi (altrimenti si attaccherebbe) e farlo un pò intiepidire. Quindi stenderlo con il mattarello creando un rettangolo spesso un dito

Con un coltello dalla lama liscia ricavare delle strisce nel senso della lunghezza, quindi da queste dei rombi non troppo grandi.




Fare raffreddare completamente il torrone e conservarlo in barattoli di vetro chiusi ermeticamente








Con questa ricetta partecipo alla rubrica ' La via dei Sapori' ideata da Serena e Arianna


Con questa ricetta partecipo inoltre al link party di Natale 2016 del blog Dolcezze creative

10 commenti:

  1. che bontà!!! ma di dove sei?

    RispondiElimina
  2. Ciao Cetty, mi fa tantissimo piacere che questa ricetta ha catturato la tua attenzione!!!!
    è veramente valida, e il torrone viene molto buono!!
    Io sono per metà sarda (da parte di madre) e per metà siciliana (da parte di padre!), sono nata e vissuta in Sardegna, ma spesso venivo in Sicilia con i miei , specie in Estate.... da tre anni vivo in Sicilia (zona del ragusano!) perchè mio marito è di questa regione!!
    Diciamo che vengo da due isole e le amo molto entrambe!!

    RispondiElimina
  3. Buonissimo il tuo torrone, anche noi in sicilia lo facevamo cosi, più avanti ti farò vedere la seconda versione di famiglia...........ciao ..Angela

    RispondiElimina
  4. Grazie mille cara Angela, sei veramente gentilissima!!!:) mi fa molto piace che il mio torrone ti sia piaciuto, effettivamente è buonissimo:) non vedo l'ora di vedere la tua versione di famiglia:) un bacione!!!
    Rosy

    RispondiElimina
  5. Risposte
    1. Grazie mille Sy sei troppo gentile:))

      Elimina
  6. ciao rosy che buono devo provare anche io ovviamente devo trovare le cose che hai usato te qui non credo di trovarle ci provero grazie di aver partecipato al mio link party di natale ciao a presto laura buone feste auguri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura mi fa veramente piacere che la mia ricetta ti sia piaciuta, per me è stato un vero piacere partecipare al tuo link party:)).
      Un bacione e buone feste anche a te:))

      Elimina
  7. Complimenti per questa ricetta della grande tradizione, un'eccellenza assoluta e golosissima
    Vengo dal party di Laura e mi sono unita ai lettori del tuo simpatico blog.
    Auguri per le prossime festività
    Fata c

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tantissimo per aver apprezzato la mia ricetta, per i complimenti e per esserti unita ai miei lettori, sei stata gentilissima:)).
      Grazie di cuore inoltre per il pensiero gentile, buone feste anche a te:)).
      Un bacione:))

      Elimina